“Con una nota ufficiale inviata nelle scorse ore alla amministrazione comunale di Caserta la nostra azienda ha deciso di attivare un servizio bus “a chiamata”,  gratuito, rivolto agli operatori sanitari impegnati, sul territorio casertano, in questo difficile momento nella lotta al cornonavirus, per favorirne in qualsiasi momento la mobilità dal luogo di lavoro a casa e viceversa.

Questa iniziativa, attivata nel rispetto delle ordinanze nazionali e regionali, rappresenta per la nostra azienda un modo per mostrare vicinanza ad un settore che è in prima linea in questa difficile battaglia e per dare, in tal senso, un nostro piccolo contributo. Abbiamo chiesto all’Ente Comune di Caserta di fare da ponte con le Asl ed i presidi ospedalieri territoriali al fine di favorire lo sviluppo e la divulgazione della iniziativa”.

È quanto fa sapere attraverso una nota la CLP SpA, azienda di Trasporto Pubblico Locale che opera principalmente sul territorio di Caserta e Provincia.

“La nostra azienda – continua la nota – ha in corso le operazioni di riduzione degli autoservizi come prescritto dall’Ordinanza n. 14 del 12-03-2020 emanata dal Presidente della Regione Campania.

A margine di tale riduzione abbiamo preso atto delle richieste che pervengono al call center aziendale da parte di operatori sanitari dei Presidi ospedalieri del territorio e ci siamo quindi resi disponibili a consentire agli addetti del comparto sanità il trasporto “a chiamata” da/per le strutture sanitarie dislocate nella provincia di Caserta e anche con adduzione alla Zona Ospedaliera di Napoli, laddove vi siano orari scoperti dal servizio di TPL che abbiamo in essere in questa fase ed all’interno dei percorsi che già effettuiamo.

Il servizio “a chiamata” sarà svolto con preavviso al giorno precedente di quello utile, con indicazione dei luoghi di prelevamento, dei luoghi di destinazione e dell’orario di prelevamento del personale interessato.

Abbiamo attivato due numeri dedicati a tal fine, a cui gli utenti possono rivolgersi: 393-9265554 e 335-7511590”, conclude la nota della azienda di trasporto su gomma.